DANIELEMORINI.IT                               Seguimi su: Seguimi su Twitter  Seguimi su Facebook  Seguimi su Flickr  Seguimi su You Tube 

Portiamo insieme
il nostro territorio
nell'Agenda del Paese

 

Monti a Perugia parla di cultura e ambiente

Pubblicato il 2/14/2013   

Ai giovani promette con un “patto” impegno e futuro

E' arrivato a Perugia intorno alle 10.50 il presidente del Consiglio Mario Monti, accolto a piazza IV Novembre dai candidati umbri di Scelta Civica con Monti per l'Italia alle elezioni del 24 e 25 febbraio. Il professore, nel capoluogo per intervenire all'incontro "Istruzione, cultura, green economy: le chiavi del futuro" organizzato da Scelta Civica dell' Umbria, ha incontrato brevemente in curia l'arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e vicepresidente della Cei, mons. Gualtiero Bassetti.


Nella sala dei Notari, luogo simbolo di Perugia e dell'Umbria, Mario Monti nel suo intervento ha proposto ai cittadini, con un'attenzione speciale a giovani e donne, un nuovo patto sottoscritto non in studi televisivi, ma in presenza di un "notaio": "altri in passato - ha dichiarato - hanno ritenuto poco prima delle elezioni di stipulare contratti con le italiani in studi televisivi, non mi sembra corretto stipulare un contratto ma voglio prendere un impegno con gli italiani, compresi i giovani e i giovani non ancora nati". Un impegno sui temi della cultura del merito, della centralità dell'istruzione, della ricerca e di un'educazione alla cittadinanza attiva.

Parlando dell'Umbria, il leader di Scelta Civica ha sottolineato la necessità di una "nuova strategia per la valorizzazione dei luoghi, della cultura, del paesaggio, dell'ambiente, rispettando il vincolo ambientale, tenendo il Paese pulito e i monumenti in ordine: crediamo che tutto questo sia un altro modo per rispettare i giovani. Anche l'ambiente e la green economy, come l'abbattimento del debito pubblico, offrono altrettante occasioni di attivare nuove forme produttive".

In chiusura il presidente del Consiglio uscente, in una sala gremita da sostenitori, curiosi e giornalisti, ha ribadito la volontà di confrontarsi in televisione con i leader degli altri due principali schieramenti.

Insieme a lui, a presentare il programma di Scelta Civica, all'indomani della pubblicazione dell'Agenda donna di Monti, c'erano le capolista nella circoscrizione Umbria Adriana Galgano (Camera) e Linda Lanzillotta (Senato), due umbre d'adozione come l'ex rettore della Stranieri Stefania Giannini (candidata in Toscana) e Ilaria Borletti Buitoni, già presidente del Fondo ambiente italiano (candidata in Lombardia). Tra loro anche l'ingegnere e ricercatrice umbra del settore della green economy Stefania Proietti e il candidato umbro Daniele Morini che ha coordinato i lavori. Ognuno degli intervenuti ha portato il proprio contributo culturale e professionale sui temi forti affrontati a Perugia.

Il presidente Monti ha poi incontrato alla sala della Vaccara oltre cinquanta giovani tra studenti, disoccupati e lavoratori. Tra loro anche Margherita, 5 mesi, accompagnata dalla mamma. Tante le domande che hanno rivolto a Monti, da come far riprendere l'economia all'organizzazione universitaria, alle proposte per una nuova economia della famiglia. Il premier uscente ha sottolineato con loro l'urgenza di guardare all'Europa. La famiglia, infatti, secondo il presidente "è da considerarsi il cuore pulsante dell'Italia e per questo del dibattito politico".